Home page | Prezzi carburante

Avviso agli associati

Accesso Area Riservata

Ricordiamo agli utenti del sito che possono registrasi all'area riservata per visualizzare i docomenti riguardanti la propria Compagnia.


 

PREZZI ED IMPOSTE BENZINA E GASOLIO U.E. MEDIE GEN-GIU 2018

L’elaborato presenta, organizzate per ordine decrescente, per tutti i 28 Paesi dell’Unione Europea, per la media aritmetica dell’Unione stessa e per la media aritmetica dei Paesi di area valutaria euro (19 Paesi), le medie del periodo gennaio-GIUGNO 2018 dei seguenti elementi:

- prezzo al consumo benzina e gasolio;

- imposte totali benzina e gasolio;

- prezzo industriale benzina e gasolio.

L’elaborato prende anche in considerazione in dettaglio la composizione delle imposte di base, ossia l’accisa con relativa IVA, distintamente per benzina e gasolio, nella media dello stesso periodo, anche in questo caso per tutti i 28 Paesi dell’Unione Europea, per la media aritmetica dell’Unione stessa e per la media aritmetica dei Paesi di area valutaria euro (19 Paesi).

Di tutte queste grandezze vengono indicati per ciascun Paese lo scostamento assoluto e quello percentuale (calcolati sulla quinta cifra decimale) sia dalla media aritmetica dell’Unione a 28 Paesi che dalla media aritmetica dei 19 Paesi di area valutaria euro.

Metodologicamente, nella determinazione delle imposte totali e del prezzo industriale per il solo prodotto benzina viene tenuto conto dell’incidenza media ponderata delle addizionali regionali di accisa (pari a circa 0,009 euro/litro), mentre nel calcolo delle imposte di base (accisa ed IVA sull’accisa) tale incidenza non viene considerata.

Tutte le medie sono medie aritmetiche, calcolate per unitarietà di prodotto e non medie ponderali in base alla quota dei consumi di ciascun Paese sul totale comunitario.

Nella media del periodo gennaio-GIUGNO del 2018 le osservazioni sintetiche sono le seguenti:

- per il prezzo al consumo della benzina l’Italia si colloca al secondo posto, dopo l’Olanda, con 1,583 euro/litro, contro una media dei 28 Paesi pari a 1,347 euro/litro ed una media dei 19 Paesi di area euro di 1,375 euro/litro; il delta prezzo è pari a +0,237 euro/litro (+17,57 %) sulla media comunitaria a 28 ed a +0,208 (+15,11 %) sulla media comunitaria a 19 Paesi;

- per le imposte totali della benzina l’Italia si colloca al secondo posto, dopo l’Olanda, con 1,023 euro/litro, contro una media dei 28 Paesi pari a 0,801 euro/litro ed una media dei 19 Paesi di area euro di 0,830 euro/litro; il delta imposte totali è pari a +0,222 euro/litro (+27,78 %) sulla media comunitaria a 28 ed a +0,193 (+23,36 %) sulla media comunitaria a 19 Paesi;

- per il prezzo industriale della benzina l’Italia si colloca al settimo posto, con 0,560 euro /litro, contro una media dei 28 Paesi pari a 0,546 euro/litro ed una media dei 19 Paesi di area euro di 0,546 euro/litro; il delta prezzo industriale è pari a +0,014 euro/litro (+2,59 %) sulla media comunitaria a 28 ed a +0,014 (+2,59%) sulla media comunitaria a 19 Paesi;

- per il prezzo al consumo del gasolio l’Italia si colloca al secondo posto, dopo la Svezia, con 1,459 euro/litro, contro una media dei 28 Paesi pari a 1,259 euro/litro ed una media dei 19 Paesi di area euro di 1,261 euro/litro; il delta prezzo al consumo è pari a +0,200 euro/litro (ovvero +15,94 %) sulla media comunitaria a 28 ed a +0,198 (+15,76 %) sulla media comunitaria a 19 Paesi;

- per le imposte totali del gasolio l’Italia si colloca al secondo posto, dopo il Regno Unito, con 0,881 euro/litro, contro una media dei 28 Paesi pari a 0,673 euro/litro ed una media dei 19 Paesi di area euro di 0,682 euro/litro; il delta imposte totali è pari a +0,208 euro/litro (+30,78 %) sulla media comunitaria a 28 ed a +0,199 euro/litro (+29,20 %) sulla media comunitaria a 19 Paesi;

- per il prezzo industriale del gasolio l’Italia si colloca al tredicesimo posto, con 0,579 euro/litro, contro una media dei 28 Paesi pari a 0,585 euro/litro ed una media dei 19 Paesi di area euro di 0,579 euro/litro; il delta prezzo industriale è pari a -0,006 euro/litro (-1,13 %) sulla media comunitaria a 28 ed è coincidente con la media comunitaria a 19 Paesi;

- per le imposte di base (accisa + IVA sull’accisa) sulla benzina l’Italia si colloca al secondo posto, dopo l’Olanda, con un importo di 0,889 euro/litro, contro una media dei 28 Paesi pari a 0,684 euro/litro ed una media dei 19 Paesi di area euro di 0,716 euro/litro; il delta imposte di base è pari a +0,205 euro/litro (+29,92 %) sulla media comunitaria a 28 ed a +0,173 (+24,11 %) sulla media comunitaria a 19 Paesi;

- per le imposte di base (accisa + IVA sull’accisa) sul gasolio l’Italia si colloca al secondo posto, dopo il Regno Unito, con un importo di 0,753 euro/litro, contro una media dei 28 Paesi pari a 0,548 euro/litro ed una media dei 19 Paesi di area euro di 0,561 euro/litro; il delta imposte di base è pari a +0,205 euro/litro (+37,45 %) sulla media comunitaria a 28 ed a +0,192 (+34,27 %) sulla media comunitaria a 19 Paesi;

- per le accise sulla benzina l’Italia si colloca al secondo posto, dopo l’Olanda, con un importo di 0,728 euro/litro, contro una media dei 28 Paesi pari a 0,562 euro/litro ed una media dei 19 Paesi di area euro di 0,591 euro/litro; il delta accise è pari a +0,166 euro/litro (+29,54 %) sulla media comunitaria a 28 ed a +0,137 (+23,18 %) sulla media comunitaria a 19 Paesi;

- per le accise sul gasolio l’Italia si colloca al secondo posto, dopo il Regno Unito, con un importo di 0,617 euro/litro, contro una media dei 28 Paesi pari a 0,451 euro/litro ed una media dei 19 Paesi di area euro di 0,464 euro/litro; il delta accise è pari a +0,166 euro/litro (+36,81 %) sulla media comunitaria a 28 ed a +0,153 (+32,97 %) sulla media comunitaria a 19 Paesi;

- per l’IVA sui due prodotti, l’Italia si colloca sopra le medie comunitarie, con un’aliquota del 22,00 %, contro una media dei 28 Paesi pari ad un’aliquota del 21,46 % ed una media dei 19 Paesi di area euro pari ad un’aliquota del 20,84 %.

Galleria fotografica




Pagina precedente Elenco notizie