Home page | Rassegna stampa

Avviso agli associati

Accesso Area Riservata

Ricordiamo agli utenti del sito che possono registrasi all'area riservata per visualizzare i docomenti riguardanti la propria Compagnia.


 

INTERROGAZIONE PARLAMENTARE LUCA SQUERI SU EG

Da STAFFETTA QUOTIDIANA:

Il caso EG Italia approda in Parlamento. A dare voce alle preoccupazioni dei gestori (e non solo) è il responsabile energia di Forza Italia, Luca Squeri. Il deputato ha presentato ieri un'interrogazione al ministro dello Sviluppo economico illustrando gli ultimi eventi che riguardano EG Group e la controllata EG Italia che nel 2017 ha comprato il maxi pacchetto di impianti Esso nell'ambito del modello grossista.

Dalla stipula di tale accordo – si legge nell'interrogazione – EuroGarages Group risulta, al momento, in Italia, senza un vertice riconosciuto, alcune aree commerciali sono scoperte da mesi, risultano scarsi o inesistenti gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sugli impianti, si registrano perdite di erogato a due cifre, con politiche commerciali di prezzo del tutto inidonee a una presenza strutturata in un mercato nazionale”.

Squeri denuncia inoltre “unilaterali iniziative nei confronti dei gestori in aperta violazione degli accordi contratti, che si traducono in un abuso di dipendenza economica caratterizzato, da ultimo, da richieste esorbitanti ed oltre ogni giustificata motivazione in materia di garanzie fidejussorie sulla fornitura della merce, regolarmente oggetto di prelievo automatico da parte della stessa azienda sui conti correnti del gestore del marchio”, arrivando al “rifiuto di fornire il prodotto ai propri gestori, impedendo così la vendita negli impianti di distribuzione e recando gravissimo ed immediato danno alle gestioni, sviamento di clientela ed interruzione del servizio”.

Squeri chiede quindi se il ministro “intenda assumere opportune iniziative per ripristinare in prima istanza condizioni di regolarità delle forniture ai gestori, nonché convocare le parti interessate al ministero competente ai fini di ricomporre un quadro di relazioni conforme agli accordi assunti ai sensi della normativa vigente, nell'interesse dei gestori e dei consumatori”.

L'interrogazione è in allegato.

 


Pagina precedente Elenco notizie